Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
why book direct
PRENOTARE DIRETTAMENTE CONVIENE!
  1. La miglior tariffa in assoluto.
  2. Nessun costo di prenotazione, pagamento al check-out.
  3. Wi-Fi superveloce gratuito.
  4. Soft-drink del mini-bar gratuiti.
  5. Ingresso libero nella Social Spa.

Il galateo del ricevimento nuziale

1.  Galateo del matrimonio: il corteo nuziale
Per primo deve entrare lo sposo, accompagnato dalla madre o da una parente anziana, che si terrà alla sua destra. Entrambi devono aspettare accanto a chi officerà il matrimonio. Di seguito entrano i paggetti e le damigelle e, subito dopo, la sposa al braccio del padre, che dovrà sempre stare alla sua destra.

2.  Galateo del matrimonio: gli inviti
L’etichetta vuole che tutti gli indirizzi siano scritti con inchiostro color grigio o seppia e a mano sul dorso della busta. Se sono i genitori della sposa a pagare la quota maggiore del matrimonio, sarebbe buona cosa includere i loro nomi negli inviti. Se, al contrario, le spese sono sostenute dai genitori di lui, bisogna riportare i loro nomi sugli inviti e quello dello sposo prima di quello della sposa. Per quanto riguarda la data, la tradizione vuole che si scriva prima il giorno della settimana, a seguire il numero, il mese e l’anno.

3.  Galateo del matrimonio: cerimonia civile
Secondo il bon ton ci si dovrebbe vestire eleganti, tailleur in tonalità delicate per la sposa e completo elegante per lo sposo. Da evitare il velo in municipio e un vestito bianco, soprattutto se si tratta di seconde nozze.

4.  Galateo del matrimonio: divisione spese
Partiamo da un presupposto: ormai le spese si dividono a metà. Ma se proprio si volesse seguire il bon ton, alla famiglia della sposa spetterebbero le spese relative agli inviti, alle bomboniere, il corredo della sposa, i costi della cerimonia e del ricevimento, l’acquisto dei mobili per la camera da letto con l’eccezione del materasso. Alla famiglia dello sposo, invece, si chiede l’acquisto della casa in cui risiederà la coppia, le fedi, il bouquet e i fiori per lui, nonché i testimoni e il viaggio di nozze.

5.  Galateo del matrimonio: l’abbigliamento degli invitati
Assolutamente da evitare il bianco, colore esclusivo della sposa. Da tralasciare anche il nero, ammesso solo nel caso in cui la cerimonia si svolga di sera e sia particolarmente elegante e formale. Preferiti i toni pastello per le signore e completi eleganti dai toni grigi o blu per i signori.

6.  Galateo del matrimonio: la madre della sposa
La madre della sposa è una figura importantissima per il giorno del matrimonio della figlia. Deve arrivare nel luogo della cerimonia insieme ai testimoni e fare da padrona di casa dando il benvenuto agli invitati e assicurandosi che si siedano nei posti assegnati. Aspetterà sulla porta fino all’arrivo della sposa e sarà l’ultima a sedersi. La sua eleganza dovrà risaltare, evitando abiti troppo audaci o trasparenti, nonché un trucco troppo pesante.

7.  Galateo del matrimonio: i regali
Stilate una lista con tutti i nomi di chi vi ha mandato un regalo. In questo modo, nel momento in cui invierete i ringraziamenti, saprete subito a chi inviarli. Il tocco di classe? Una wedding bag!

8.  Galateo del matrimonio: l’abito da sposa
Il vestito va scelto insieme alla mamma almeno sei mesi prima della cerimonia. Oltre a vostra madre potete anche farvi accompagnare da altre figure di riferimento: vostra sorella, l’amica del cuore, la testimone o addirittura vostra suocera.

9.  Galateo del matrimonio: il banchetto
Al banchetto il galateo prevede che lo sposo non lasci mai da sola la sposa. Inoltre, se lui non dovrà mai togliersi la giacca, lei non dovrà mai togliersi le scarpe.

10. Galateo del matrimonio: il bouquet
Il bouquet della sposa è un dono che deve essere fatto dallo sposo. Lui dovrà farglielo recapitare a casa la mattina della cerimonia. Ovviamente, la scelta della composizione sarà di coppia, anche perché avverrà sulla base dell’abito della sposa, che lo sposo non deve vedere fino alla cerimonia.


MI SPOSO: COSA DEVO FARE ADESSO?

Vi ha regalato l’anello e ora è partito il countdown al giorno del vostro matrimonio. Niente panico! Ci sono tantissime cose da fare, persone da chiamare, appuntamenti da fissare… e tutto questo può creare un’enorme confusione. Non lasciatevi sommergere dal caos. Respirate profondamente e cercate di essere razionali.

Ecco 6 consigli per voi per affrontare la preparazione del vostro matrimonio al meglio:

1. Fissate un budget
È un punto molto importante, perché da questo dipenderà quanto potete spendere anche per ogni piccolo dettaglio, dai fiori al catering. Parlate con il vostro lui e con i vostri genitori e cercate di capire se e quanto vi potranno aiutare. Ricordatevi che ci sono piccoli trucchi per riuscire a risparmiare un po’, ma su alcune cose è meglio invece non fare troppo le pignole: fatevi un’idea quindi su cosa volete provare a risparmiare!

2. Fissate una data
O meglio, cercate di pensare al periodo in cui vi piacerebbe di più sposarvi. È sicuramente presto per scegliere già la data con precisione, ma almeno la stagione è importante da sapere: inverno, primavera o estate? In questo modo, sarete già consapevoli che tipo di abito scegliere e se dovete correre nei preparativi o se avete a disposizione un po’ di tempo. Il nostro consiglio è comunque quello di dedicarvi almeno sei mesi per organizzare tutto con calma.

3. Affidatevi a un wedding planner
Scegliere un professionista dei matrimoni, in questo caso, può essere un buon investimento. Se volete sposarvi, ma non lasciarvi soffocare da tutti i preparativi, lasciate che qualcun altro lo faccia per voi. Inoltre, se coinvolgete da subito il planner, sarà più facile anche per lui soddisfare ogni vostra esigenza e rendere il vostro matrimonio indimenticabile.

4. Location e fotografo
Date priorità alle cose. Se per voi è importante sposarvi in un determinato giorno, magari perché è proprio quello in cui vi siete incontrati, non lasciatevi convincere a cambiare data. Tuttavia, spesso le location per festa e cerimonia hanno disponibilità limitata, quindi bisogna scendere a compromessi. Decidete in anticipo qual è la vostra priorità e poi fissate tutto il resto di conseguenza.

5. Fatevi ispirare
Non dimenticate di divertirvi. Fatevi un giro su internet alla ricerca di informazioni, foto ed esperienze. Potreste trovare idee originali da riproporre anche il giorno del vostro matrimonio.

6. I documenti!
Gli inviti, l’abito, i fiori, il fotografo… ma non dimenticatevi che ci vogliono tutti i documenti in regola! Fate quindi un check su tutto ciò che avete, in modo da non essere costretti a fare estenuanti corse dell’ultimo minuto!